Cambio Banca accredito pensione Inps: guida in 4 semplici passi

Effettuare il cambio della banca è diventato molto semplice, e per la maggior parte delle procedure si deve pensare a poco o a nulla. Una volta scelto il gruppo bancario dove spostare i propri risparmi oltre che tutte le entrate e la totalità dei pagamenti si può pensare che la banca subentrante provvederà a svolgere tutte le procedure. Ma è davvero così?

Generalmente si, ma esistono situazioni potenzialmente molto rischiose (esponendo al rischio di diventare cattivi pagatori o peggio, con tutto ciò che ne consegue nelle future richieste dei prestiti) tra cui il cambio banca accredito della pensione Inps.

?42636984C234435047 Cambio Banca accredito pensione Inps: guida in 4 semplici passi

Cambio banca accredito pensione Inps: cosa fare per cambiare l’Iban?

La prima cosa da sapere è che se si decide di richiedere l’accredito della pensione Inps su un libretto postale, su un conto corrente postale o su un conto bancario non ci sconti sull’iter. In tutti i casi è il titolare della pensione che deve provvedere a comunicare all’Inps le nuove coordinate perché venga effettuato l’accredito.

Ciò è dovuto al fatto che l’Inps non rientra nel circuito degli Istituti di credito, e quindi non c’è possibilità di comunicazione diretta tra la banca e l’Inps stesso. Per alcuni gruppi bancari, che utilizzano la figura del consulente, può succedere che sia quest’ultimo che si fa carico di svolgere tutte le trafile, ma ciò rappresenta un’eccezione fatta a titolo di “cortesia”.

Bisogna quindi rassegnarsi a fare le lunghe file presso i vari punti dell’Inps? Non necessariamente perché è possibile scaricare il modulo per la comunicazione del nuovo Iban anche on line, oppure si può procedere alla comunicazione del cambio direttamente dal sito stesso. Per ottenere il modulo di variazione si deve semplicemente:

  1. Andare sul sito online dell’Inps;
  2. Entrare nella sezione Modulistica;
  3. Scaricare in Pdf quello di variazione dell’accredito della pensione;
  4. Una volta stampato va compilato e quindi consegnato a mano negli uffici che svolgono il servizio.

Se invece si vuole svolgere tutta la procedura online le cose da fare sono:

  1. Entrare nel sito dell’Inps;
  2. Essere muniti del pin dispositivo (se non lo si ha va richiesto);
  3. Entrare nella sezione denominata “Servizi al Cittadino”;
  4. Inserire il pin dispositivo, e procedere con l’inserimento del nuovo Iban per l’accredito della pensione Inps.

Se ci dovessero essere problemi di qualsiasi tipo con il cambio banca accredito pensione Inps si può contattare il numero verde Inps 803164 (da mobile 06164164) . La stessa procedura riguarda anche l’accredito sulle carte prepagate che consentono l’accredito di stipendi e pensioni.

Cosa fare per l’accredito della disoccupazione o le prestazioni a sostegno del reddito

In questi casi di deve inviare all’Inps il modulo con codice SR163 denominato “Richiesta di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito”. Il modulo va firmato e datato dal funzionario di banca (in caso di conto corrente bancario, carta conto emessa da manca ecc) o da quello postale (nel caso di libretto risparmio, Postepay Evolution, conto postale). Una volta vidimato va invito o consegnato all’Inps.

Approfondimenti

tb Cambio Banca accredito pensione Inps: guida in 4 semplici passi

News