Prestiti online: sono davvero meglio di quelli ‘tradizionali’?

I prestiti online rappresentano un’evoluzione molto gradita dai consumatori, dei servizi finanziari proposti via web. Ma sono sempre i più convenienti ed è davvero più facile ottenere un prestito online se si rientra in categorie che hanno maggiori difficoltà di accesso al credito (come per i disoccupati, i cattivi pagatori, ecc)?

Domande alle quali andremo a dare una risposta di seguito partendo però da una necessaria premessa.

La categoria dei prestiti online può comprendere sia quelli che coprono via web solo le fasi iniziali di richiesta e valutazione (compresa la richiesta del preventivo online), che quelli che sfruttano la firma digitale e sono online al 100% (dal preventivo fino all’erogazione).

Younited CreditPreventivo online: siRichiesta veloce: si ?40918974C1903681 Prestiti online: sono davvero meglio di quelli 'tradizionali'?
Prestiti UnicreditPreventivo online: siRichiesta veloce: si ?42787353C732634420 Prestiti online: sono davvero meglio di quelli 'tradizionali'?
Prestiti FindomesticPreventivo online: siRichiesta veloce: si

I prestiti online al 100% convengono di più di quelli solo in parte?

A differenza di quanto si possa credere, quando si richiede un finanziamento, le persone coinvolte nel processo di valutazione sono davvero poche (quasi sempre si tratta di una persona solamente) che per lo più si limitano a interpretare la valutazione della pratica che viene fatta tramite i supporti informatici.

Quindi nella richiesta dei prestiti online non si hanno grandi differenze se la richiesta viene fatta con un iter completamente via web tramite la firma digitale oppure se solo in parte.

La convenienza dipende completamente dalle politiche di credito che vuole seguire la banca o la finanziaria coinvolta.

Non a caso se noi andiamo a valutare i prestiti online erogati da Hello Bank e Findomestic troveremo delle condizioni molto diverse tra loro nonostante sarà sempre Findomestic a decidere ed eventualmente concedere il finanziamento.

Stesso discorso se ci rivolgiamo a Che Banca e Compass (anche in questo caso è Compass che erogherà fattivamente il finanziamento), o nel caso di Mediolanum e Santander. Per quanto riguarda le finanziarie abbiamo invece l’esempio di Agos con Rat@ web.

Come scegliere i prestiti online più convenienti?

Partire con il presupposto che qualsiasi prestito online sarà più conveniente è quindi sbagliato, perché non offre l’ampiezza di vedute necessarie a trovare la soluzione migliore per le proprie condizioni.

Ad esempio ci sono dei prestiti online accessibili per i disoccupati che offrono opportune garanzie oppure nel caso di cattivi pagatori si avranno maggiori possibilità con alcuni prodotti rispetto ad altri.

Attenzione quindi: ciò che va bene per una persona che presenta determinati requisiti e condizioni non è detto che sia la risposta migliore per una persona con caratteristiche e necessità differenti.

Proprio per questo la fase di ricerca e comparazione, ma soprattutto la richiesta di un preventivo sono fondamentali. Non a caso la legge impone che si tratti di attività libere e gratuite a cui le banche o le finanziarie, o gli stessi intermediari, non possono applicare vincoli o condizionamenti, e tanto meno limitazioni di nessun tipo (vedi anche prestito rifiutato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *