Prestito personale senza la cessione del quinto: è possibile?

Spesso viene affrontata una questione abbastanza spinosa: ottenere un prestito personale senza la cessione del quinto è possibile?

Si tratta infatti di una questione molto importante soprattutto per i protestati e i cattivi pagatori, ai quali passa un messaggio chiaro da parte del mondo bancario: se sei un protestato o un cattivo pagatore allora non si possono richiedere finanziamenti. Ma dove si trova la verità e dove sono le soluzioni?

?42787347C1905550020 Prestito personale senza la cessione del quinto: è possibile?

Prestito personale senza la cessione del quinto: cosa dice la legge?

La legge italiana non si preoccupa assolutamente di regolamentare la posizione dei protestati e dei cattivi pagatori per la richiesta di un prestito personale o finalizzato. Questa questione viene infatti rimessa alla libera scelta delle banche.

Quindi da un punto di vista teorico e normativo non c’è alcun limite che possa stabilire che un protestato o un cattivo pagatore non possa richiedere o ottenere un finanziamento, logicamente se la sua capacità reddituale lo rende possibile.

Il problema nasce dal fatto che la banca si basa su statistiche, ed è statisticamente presente il fatto che chi rientra tra i protestati e cattivi pagatori ha maggiori probabilità di non rimborsare il prestito. Una difficoltà che non coinvolge la cessione del quinto, alla quale, per legge, possono accedere i dipendenti tranne pochissime eccezioni.

Questa è sicuramente una delle situazioni in cui è possibile ottenere un prestito personale, ma senza cessione del quinto la strada va nettamente in salita. Segnali distensivi si possono avere generalmente solo con la presentazione di garanzie blindate come il caso delle cambiali (leggi prestiti cambializzati) o ipoteche su immobili. Proviamo ad approfondire queste possibilità.

Prestito personale senza la cessione del quinto: le alternative?

Se non si può richiedere una cessione del quinto, qualsiasi sia la causa, allora si possono seguire altre strade per ottenere un prestito personale, che, come già accennato, trovano come interlocutore più gettonato le cambiali.

Queste possono essere stipulate anche con un privato, con una banca o con una finanziaria che ne prevede la possibilità. Bisogna fare molta attenzione alla compilazione della cambiale e al tasso applicato che non deve superare i tassi usurari.

Il ComparatoreProtestati: siSenza garanzie: sitb Prestito personale senza la cessione del quinto: è possibile?
QuintoSubito (comparatore)Protestati: siSenza garanzie: si tb Prestito personale senza la cessione del quinto: è possibile?
Signor PrestitoProtestati: siSenza garanzie: sitb Prestito personale senza la cessione del quinto: è possibile?

Mutuo ipotecario di liquidità o prestito vitalizio ipotecario?

Un’altra possibilità si ha con il mutuo ipotecario di liquidità, oppure il prestito vitalizio ipotecario: in entrambi i casi bisogna avere un immobile di proprietà da dare in garanzia. Per evitare di ritrovarsi senza un tetto sulla testa il prestito vitalizio è la soluzione più sicura ma in questo caso molto dipende dall’età del richiedente (non è adatto a giovani proprietari).

Come detto, per un prestito personale, quando si è protestati o cattivi pagatori, spesso si possono superare le eventuali difficoltà nell’ottenimento della somma di cui si ha bisogno, tramite la presentazione di un garante con elevato merito creditizio e situazione reddituale molto solida (per approfondire leggi le migliori alternative del 2017).

tb Prestito personale senza la cessione del quinto: è possibile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *