Consolidamento debiti Compass: vantaggi e svantaggi di Unica

Il consolidamento debiti Compass, è facilmente identificabile all’interno dell’offerta di finanziamenti che questa società propone. Il suo nome è infatti Unica come unica è la rata che si troveranno a rimborsare coloro che decideranno di utilizzare questo tipo di prestito destinato a rendere più facilmente controllabili le varie scadenze di rimborso.

Unica oltre a permettere di consolidare i prestiti in essere prevede anche la possibilità di richiedere nuova liquidità. Vediamone quindi tutte le caratteristiche e condizioni.

?42620656C702823321 Consolidamento debiti Compass: vantaggi e svantaggi di Unica

Consolidamento debiti Comapss: requisiti e documenti necessari

Per poter effettuare la domanda di consolidamento debiti Compass bisogna aver maturato:

  • un’età compresa tra i 18 anni compiuti e i 70 anni di età;
  • la titolarietà di di un reddito certificato (busta paga, modello Unico, cedolino della pensione, ecc);
  • la residenza in Italia;

Per i soli lavoratori stranieri bisogna avere la residenza da almeno 12 mesi in Italia ed avere comunque il permesso di soggiorno nella nostra penisola. I documenti necessari quindi oltre a quelli reddituali sono:

  • tessera sanitaria o in mancanza codice fiscale;
  • documento di identità con scadenza superiore ai 6 mesi;
  • permesso di soggiorno (solo extra comunitari).

Consolidamento debiti Compass: come si può rimborsare?

Compass spa offre due possibilità di rimborso per Unica. La più classica è quella dell’addebito in conto corrente delle varie rate con SDD. Per chi non volesse usare questo sistema oppure non ha un conto corrente, c’è la possibilità di pagamento di ogni rata con bollettino postale. Il pagamento potrà essere fatto agli uffici postali, oppure anche nei punti:

  • SisalPay;
  • QuiPay autorizzati;
  • LisPaga;

E’ possibile anche riferirsi ai supermercati abilitati della Grande Distribuzione Organizzata.

Condizioni e caratteristiche di “Unica”

Prima di decidere quali prestiti consolidare si dovrebbero richiedere i conteggi di estinzione, da cui calcolare la cifra necessaria alla copertura degli importi da rimborsare in via anticipata (comprensive di penali di estinzione). Il tutto deve essere valutato anche in considerazione della somma massima ottenibile che non può superare complessivamente i 30 mila euro (tetto massimo erogabile da parte di Compass).

Compass, se delibera in modo favorevole l’erogazione di Unica, lo fa con invio di un assegno circolare oppure tramite bonifico bancario. Al prestito di consolidamento, così come per altri prestiti sempre di Compass, è possibile associare anche una copertura assicurativa.

Il livello di questa tutela può essere scelto con una discreta libertà da parte del richiedente. Le coperture coinvolgono sia la tipologia Creditor protection che quelle legate alla salute della persona.

Le condizioni applicate al consolidamento debiti Compass (come i tassi) variano in funzione della durata e dell’importo scelto. Non sono inoltre conoscibili on line in quanto Compass procede tramite preventivi personalizzati che vengono rilasciati solo durante l’appuntamento in una delle sue filiali.

Consolidamento debiti Compass: possibili vantaggi e svantaggi

Compass spa, dal sito ufficiale specifica che i vantaggi associabili al suo consolidamento debiti sono soprattutto due:

  • tasso fisso per tutta la durata del piano di rimborso;
  • tempi di concessione rapidi (sempre dal sito ufficiale si parla addirittura di una sola giornata).

A nostro parere lo svantaggio principale è dovuto invece alla mancanza di un tool di calcola rata e della possibilità di poter accedere ad un preventivo online (come nel caso degli altri prestiti Compass). Il servizio online associabile alla richiesta di Unica è solo quello di richiesta dell’appuntamento che comunque andrà fatto in filiale.

?42787347C1905550020 Consolidamento debiti Compass: vantaggi e svantaggi di Unica

Come si può richiedere un appuntamento on line?

La procedura è molto semplice. Nella pagina di Unica in alto a destra c’è un grande banner rosso con la dicitura Fissa un appuntamento. Vediamo ora cosa fare:

  1. cliccare sopra e andare nella pagina successiva;
  2. selezionare i cerchi rossi nella regione e nella città di interesse;
  3. valutare le varie filiali Compass presenti (con il servizio di geolocalizzazione attivo sono proposte in modo automatico).

Cliccando sulla finestra dell’agenzia che si vuole scegliere si apre un calendario che permette di fissare l’appuntamento senza dover contattare l’agenzia telefonicamente. Basterà selezionare il giorno e l’ora tra quelle disponibili.

Infine bisogna lasciare i dati personali riempiendo il form che si apre. Quando ci si reca all’appuntamento è consigliato portare con sé tutti i documenti necessari per poter decidere se passare a formalizzare il preventivo con una richiesta di finanziamento, e comunque per avere un preventivo specializzato preciso e non generico o approssimativo.

Lucia Aculieda

Lucia Aculieda

Autrice poliedrica è laureata in Economia e Commercio. Ha un'ampia esperienza su tutto ciò che è legato ai prestiti personali sia per quanto riguarda i prodotti delle varie banche e finanziarie che per l'aspetto normativo. Ha scritto anche un saggio psicologico e numerosi libri per bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.