Prestiti Fineco opinioni: quello che i forum non dicono

I finanziamenti delle banche online, come il resto dell’offerta, devono garantire soprattutto semplicità nella scelta e comodità nella ricerca associate logicamente ad una convenienza che dovrebbe essere tipica degli istituti di credito via web. I prestiti Fineco, la banca online del gruppo Unicredit, riescono in questi ‘compiti’?

Proviamo a rispondere a questa domanda ed alle altre che si trovano frequentemente sui forum tematici (od all’interno delle recensioni) fornendo, al di là delle opinioni personali, soprattutto costi e condizioni base del Prestito Personale e del Consolidamento Fineco.

tb Prestiti Fineco opinioni: quello che i forum non dicono

Prestiti Fineco Bank 2109: qual’è la proposta?

La proposta dei prestiti Fineco è alquanto semplificata. Nel particolare si può ridurre al ‘classico’ prestito personale ed a quello destinato al consolidamento debiti. Una scelta, come detto, abbastanza comune tra le banche  online che prediligono, in primis, la semplicità della richiesta ad un’ampia offerta.

La richiesta dei finanziamenti Fineco deve logicamente avvenire a distanza. Non solo, per il Prestito Personale Fineco, tutta la procedura potrà essere svolta via web.

Ma qual’è la tempistica d’erogazione?  Banca Fineco Spa  con un comunicato stampa dell’ 11 Luglio 2016 evidenziava come il nuovo Prestito Personale permettesse ai clienti “di ottenere l’approvazione istantanea e l’accredito in tempo reale di un prestito fino a €10.000“.

Dai forum si evince una reale velocità nei tempi d’erogazione che, in base alle recensioni dei clienti, non dovrebbero superare i 4 giorni lavorativi. Vediamo ora, nel particolare, le condizioni dei due prestiti Fineco.

Prestito Personale Fineco 2019

Questa tipologia di finanziamento permette l’erogazione di importi compresi tra i 2000 ed i 50000 euro. La durata del prestito può invece andare da un minimo di un anno (12 mesi) fino ad un massimo variabile a seconda dell’importo richiesto. Per la precisione:

  • massimo 4 anni per prestiti da 2.000 a 4.000 euro;
  • massimo 6 anni per prestiti da 5.000 a 10.000 euro;
  • masimo 84 mesi per importi compresi tra 11.000 e 50.000 euro.

Chi può richiedere il Prestito Personale FinecoQuesto finanziamento può essere richiesto solo dai clienti Fineco. Come requisiti è necessario avere un conto corrente da più di sei mesi oppure l’accredito dello stipendio o della pensione (non si deve inoltre essere in rosso più di 500 euro).

Per quanto riguarda i tassi Fineco evidenzia a settembre del 2017 un Tan di pochissimo inferiore al 7% ed un Taeg del 7,34%. Tra i costi troviamo quelle legate all’invio dei documenti periodici pari a 0,95 euro el’imposta sostitutiva dell’0,25%.

Come funziona la richiesta?

Il Prestito Personale risulta essere particolarmente interessante in fase di simulazione, calcola rata e richiesta. Il simulatore dei Prestiti Fineco permette infatti un’approfondita analisi del profilo del richiedente il finanziamento, fornendo di conseguenza una proposta, come specificato della stessa Fineco, a valutazione istantanea.

Specificatamente chi vuole richiedere il prestito deve:

  1. confermare il piano proposto in fase di ‘calcola rata’;
  2. firmare il contratto di prestito attraverso ‘firma digitale’;
  3. attendere l’esito della richiesta.

Sempre da Fineco Bank viene specificato che in alcuni casi non sarà necessario inviare alcuna documentazione, nemmeno quella reddituale. In caso contrario sarà necessario caricare digitalmente la documentazione richiesta oppure, nella procedura cartacea, inviare tutto a FinecoBank Middle Office Rete – Prestiti Personali Via Rivoluzione d’Ottobre, 16 42123 – Reggio Emilia (RE).

Consolidamento Prestiti Fineco

Si tratta di un classico finanziamento destinato ad accorpare altri prestiti in corso. Per quanto riguarda l’importo massimo questo può andare dagli 11 mila ai 50000 euro con un orizzonte temporale che può andare dai 12 mesi fino ai 6 anni.

Il consolidamento Prestiti Fineco permette di ‘inglobare’ fino ad un massimo di 4 prestiti e di aggiungere liquidità a partire dai mille euro (fino a 50000 in totale). I finanziamenti da ‘estinguere’ devono avere l’addebito su un conto corrente Fineco (vedi cambio banca con prestito in corso) ma non devono per forza appartenere alla banca online del gruppo Unicredit. Per la precisione a riguardo come limiti e requisiti abbiamo:

  • almeno un prestito con un altro istituto di credito od in caso contrario almeno due finanziamenti con Fineco;
  • max 4 prestiti;
  • no carte revolving;
  • prestiti e Consolidamento Fineco devono avere lo stesso richiedente;
  • no consolidamento per cessione del quinto;
  • no prestiti delle altre banche del gruppo Unicredit (leggi Prestiti Creditexpress).

tb Prestiti Fineco opinioni: quello che i forum non dicono

Consolidamento Prestiti Fineco: come richiederlo e come funziona l’estinzione dei prestiti in corso?

La pratica è logicamente  quasi tutta online e parte con la fase di calcola rata (simulazione) che viene seguita da una semplice procedura guidata. Al termine di questa fase bisognerà inviare gli appositi moduli (forniti sempre online) per i conteggi alle banche con cui si hanno in corso i finanziamenti da inviare in seguito a Fineco in formato cartaceo all’indirizzo già indicato per il Prestito Personale.

Fatto questo il richiedente non dovrà pensare a null’altro. Sarà infatti Fineco a procedere all’estinzione dei prestiti ed a revocare l’addebito sui propri conti correnti (previo invio dell’apposita comunicazione della richiesta della revoca della Rid).

Ricapitolando: per quanto riguarda la documentazione verrà richiesta quella reddituale, i documenti degli intestatari (compreso codice fiscale), la revoca della rid, il contratto ed il mandato irrevocabile firmato d tutti gli interessati.

Credito revolving

Un’alternativa ai prestiti Fineco più tradizionali è rappresentata dal credito revolving offerto con fari prodotti dedicati:

  • Fido su titoli;
  • Credit Lombard (riservato a grandi investitori com massimali fino a 1 milione di euro);
  • Mini Fido;
  • Paga a rate.

Focalizziamoci proprio su queste due ultime proposte più facilmente accessibili logicamente a fronte di affidamenti più contenuti.

Mini Fido

Parliamo in questo caso di un classico affidamento in conto corrente. L’importo massimo di scoperto è pari a 3 mila euro con zero costi se non in caso di utilizzo. Non particolarmente stringenti i requisiti riassumibili in:

  • accredito dello stipendio/pensione (in alternativa assets con Fineco superiori a 20.000 euro);
  • saldo sopra a -500 euro.

Paga a rate

Paga a rate è un credito revolving associabile alla propria carta di credito che permette di dilazionare gli acquisti con la card ma non solo. E’ infatti possibile procedere alla rateizzazione anche:

  • dei bonifici (opportunità da scegliere al momento in cui si effettua la transazione);
  • delle spese addebitate sul conto negli ultimi trenta giorni
Bocca Christian

Bocca Christian

Amante del web nelle sue più ampie sfaccettature, scrive da anni su i più svariati argomenti. Web Master di Migliorprestito.org sovraintende ad una redazione di primo livello formata da autori di decennale esperienza nella scrittura, giornalisti ed in generale personale qualificato nell'ambito finanziario.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per vedere la nostra privacy policy accedi al link: https://migliorprestito.org/privacy-policy/ Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli alla pagina della Privacy. Cliccando su 'Accetta' si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per la normativa vedi: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/regolamentoue/guida-all-applicazione-del-regolamento-europeo-in-materia-di-protezione-dei-dati-personali

Chiudi