Prestito ricaricabile Consel: opinioni su Go Credit

Il prestito ricaricabile Agos, Unicredit e Cofidis non sono gli unici a sfruttare il sistema della ricarica di una linea di credito come sullo stile di una carta revolving. A questi si aggiunge infatti il prestito ricaricabile Consel, che si chiama Go!Credit (vedi anche Rate in Rete).

Il funzionamento semplice e la possibilità di gestione on line oppure tramite smartphone gli permette di ottenere delle buone opinioni. Vediamo però nel dettaglio le principali caratteristiche e se si può trattare di un prodotto utile per affrontare le spese straordinarie, visto anche il Natale alle porte.

?42620657C647859311 Prestito ricaricabile Consel: opinioni su Go Credit

Prestito ricaricabile Consel: come funziona?

Come accennato il prestito ricaricabile Consel mette a disposizione del richiedente una linea di credito. Quando viene utilizzata una somma della linea di credito questa viene sottratta dalla linea di fido accordata. Ad esempio se si ha un importo di 1000 euro e si usano 200 euro per una piccola spesa, rimangono 800 euro ancora da utilizzare.

Tuttavia gli interessi saranno calcolati solo sui 200 euro utilizzati. Se, per semplicità, supponiamo che il rimborso sarà fatto in 5 mesi con rate di 46 euro l’una allora avremo ripristinata l’intera linea di 200 euro con il pagamento di 30 euro di interessi (Attenzione si tratta di cifre puramente inventate per fare degli esempi!).

Prestito ricaricabile Consel: condizioni e tassi

La linea massima di credito accordabile è di 3000 euro. Il tasso tan è fisso e se si usano 3000 euro in una sola soluzione al momento è pari al 13,90% (il Taeg dipende dalla somma e dal numero di rate in cui si sceglie di effettuare il rimborso). Per 2000 euro scende a 9,90%, ecc.

Il contratto è a tempo indeterminato, quindi non è previsto un termine entro il quale va fatto l’uso oppure la restituzione della rate. Se si rimane sotto importi di rata mensili inferiori ai 77 euro non si dovranno pagare nemmeno i 2 euro di imposta di bollo previsti dalla legge.

Come costi accessori c’è un euro al mese per la gestione della pratica mentre scegliendo le comunicazioni on line non si hanno altri costi fissi.

Le opinioni come detto sono buone soprattutto per la possibilità offerta di poter scegliere l’importo da restituire con una certa libertà, non essendo imposta una tempistica precisa.

Prestito ricaricabile Consel: promozioni

Fino a dopo natale, più precisamente entro il 31 dicembre 2017, utilizzando importi di linee di credito di almeno 500 euro si ottengono voucher digitali da spendere dalla fine di febbraio 2018 in poi.

tb Prestito ricaricabile Consel: opinioni su Go Credit

Prestito ricaricabile Consel: come richiedere Go!Credit

La richiesta può essere fatta comodamente online rivolgendosi direttamente a Consel. Non bisogna avere altri prodotti per poter fare richiesta del prestito ricaricabile Consel.

Basta andare sul pulsante giallo a destra “Richiedila Subito” e seguire la procedura per registrarsi e caricare i propri dati. Come documenti bisogna tenere sotto mano:

  • un documento di identità;
  • la tessera sanitaria;
  • i dati del sistema tramite il quale si vuole effettuare l’addebito delle somme da rimborsare mensilmente in funzione dell’uso che viene fatto.
Bocca Christian

Bocca Christian

Amante del web nelle sue più ampie sfaccettature, scrive da anni su i più svariati argomenti. Web Master di Migliorprestito.org sovraintende ad una redazione di primo livello formata da autori di decennale esperienza nella scrittura, giornalisti ed in generale personale qualificato nell'ambito finanziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.