Cessione del quinto UniCredit 2018: opinioni, contatti e tassi

Conviene la cessione del quinto UniCredit? Banca UniCredit è stata tra le prime banche italiane ad aver aderito alla convenzione Inps per la cessione del quinto pensionati.

E’ inoltre una delle banche più attive nella concessione di cessioni del quinto dello stipendio sia a dipendenti privati che pubblici (in questo caso grazie alla stipula di apposite convenzioni che riservano tassi e condizioni agevolate).

Requisiti per richiedere la cessione del quinto UniCredit

Vediamo le principali caratteristiche, condizioni e requisiti della cessione del quinto offerto da UniCredit nelle tre differenti tipologie: dipendenti pubblici, dipendenti privati e pensionati.

Dipendenti privati

Nel caso della Cessione del quinto per dipendenti (senza l’esistenza di convenzione Mef) basta:

  • essere un dipendente a tempo indeterminato;
  • essere in attività lavorativa;
  • richiedere un importo che non superi i 47 mila euro.

Per quanto riguarda la durata è possibile arrivare a 120 rate partendo da un minimo di 24.

Cessione del quinto UniCredit pensionati

Se si è un pensionato bisogna presentare il certificato di cedibilità della pensione (calcolato dall’Inps) che indichi la quota cedibile.

L’importo massimo richiedibile non può eccedere i 69 mila euro, e per la durata dipende dall’età massima del richiedente che alla scadenza non deve superare gli 79 anni di età.

Dipendenti pubblici

L’importo maggiore erogato attraverso la cessione del quinto UniCredit è riservato ai dipendenti pubblici. In questo caso si arriva infatti alla somma massima di 72 mila euro (per il resto stessa durata minima e massima prevista per quelli privati).

tb Cessione del quinto UniCredit 2018: opinioni, contatti e tassi

Tassi, assicurazione obbligatoria e convenienza

I tassi sono in generale medio-bassi. In promozione sono spesso tra i più convenienti (come nel caso della promo che è finita a fine marzo 2017 con un Tasso inferiore al 5,5% per i dipendenti pubblici). Inoltre la cessione del quinto Unicredit prevede due grandi agevolazioni:

  1. una è rappresentata dal pagamento del premio di assicurazione obbligatoria da parte della banca (il che costituisce nell’immediato un bel risparmio);
  2. la seconda è legata alla possibilità di poter fissare un appuntamento, per poi parlare con un esperto My Agents UniCredit, che si occupa proprio della cessione del quinto.

A differenza di un mediatore non ci sono compensi da pagare extra per l’attività di consulenza. Quindi si ottiene un’assistenza qualificata, fin dalla richiesta di preventivo (che è caldamente consigliata ed è sempre gratuita), senza doversi occupare di tutto completamente da soli.

L’appuntamento può essere preso chiamando il numero verde Unicredit, oppure compilando comodamente il form così da venire ricontattati (sempre senza nessun impegno perché si ha sempre la possibilità di ripensarci)

Esempio di Cessione del quinto UniCredit

Lo stesso sito ufficiale di UniCredit ci fornisce alcuni esempi per comprendere la bontà dei tassi applicati. Nel caso dei dipendenti pubblici ci si riferisce ad una rata di 300,00 per una durata decennale del finanziamento 120 mesi.

Il TAEG a marzo del 2018 è pari a 6,13% in funzione tasso del 5,50% per un calcolo su un capitale finanziato di € 27.643,07 e comprende anche i costi di istruttoria, gli oneri fiscali e le commissioni.

Stesso importo e durata anche per l’esempio della Cessione del quinto UniCredit dello Stipendio per Dipendenti Privati. Il TAEG  sale al 9,79% partendo dal tasso del 8,80%.

tb Cessione del quinto UniCredit 2018: opinioni, contatti e tassi

Pensionati

Discreti anche i tassi per quanto riguarda la cessione del quinto UniCredit per pensionati pari al 7% per quanto riguarda il Tan e 7,78% per il Taeg.

Sempre in base a quanto affermato dalla stessa Banca UniCredit il TAEG massimo applicabile per questa tipologia di finanziamento è 15,2174% (a marzo 2018).

Riferendoci ancora una volta agli esempi proposti dal sito ufficiale di cessione del quinto UniCredit è possibile evidenziare che le spese di intermediazione e quelle di istruttoria non variano in funzione della categoria di appartenenza.

Nel particolare per un importo totale dovuto alla scadenza di 36000 euro sono rispettivamente pari a 180 euro e 400 euro.

Opinioni sulla cessione del quinto UniCredit

Assistenza personalizzata, tempi di erogazione contenuti, assicurazione a carico della banca e possibilità di poter accedere a interessanti promozioni, da parte di una delle più grandi banche in Italia e non solo, sono condizioni per cui vale la pena informarsi e ottenere almeno un preventivo.

Ovviamente il calcolo sulla convenienza in senso stretto si dovrà effettuare in funzione della proposta del momento.

Vuoi essere ricontattato senza alcun impegno in pochi da un consulente specializzato ed ottenere fino a 5 proposte di cessione del quinto ad un tasso esclusivo? Clicca sui banner presenti!

tb Cessione del quinto UniCredit 2018: opinioni, contatti e tassi

Cessione del quinto UniCredit: contatti

Per avere informazioni riguardanti la cessione del quinto UniCredit (anche per appurare i tempi di erogazione) e per fissare un appuntamento è possibile contattare dall’Italia il numero verde UniCredit 800575757.

Dall’estero è necessario utilizzare invece il +39 02 33408973 (N.B.nel caso dei non Clienti il numero verde è 800.32.32.85).

I contatti per la cessione del quinto UniCredit non si esauriscono qui visto che l’assistenza clienti può essere contattata anche tramite chat e mail.

E’ inoltre presente la funzione online ‘Fissa un appuntamento’ con cui appunto fissare un appuntamento ‘via web’ all’agenzia più comoda  senza il rischio di perdite di tempo.

In entrambi i casi è possibile accedere al servizio online da qui cliccando semplicemente sul link preposto ed indicando l’ambito d’interesse (in questo caso finanziamenti).

Ribadiamo infine la possibilità di rivolgersi direttamente all’agenzia più vicina (preferibilmente previo appuntamento) dove i MyAgents UniCredit potranno fornire un’adeguata e puntuale assistenza sia per quanto riguarda l’aspetto informativo (da qui il calcolo della convenienza) che per la soluzioni dei problemi (maggiori info qui).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.