Rinegoziazione cessione del quinto: guida partica

Il rinnovo o la rinegoziazione cessione del quinto della pensione o dello stipendio, è possibile, ma solo se si rispettano alcune condizioni imposte dalla legge. Vediamo quali sono.

Rinegoziazione cessione del quinto della pensione o stipendio: chi può chiederla

Per fare richiesta di rinnovo o di rinegoziazione della cessione del quinto della pensione e dello stipendio bisogna avere:

  • i requisiti necessari per richiedere la cessione del quinto (quindi essere dipendenti pubblici, dipendenti statali, dipendenti privati oppure pensionati con una quota cedibile soddisfacente);
  • in corso una cessione del quinto (non importa se questa sia con Findomestic, Unicredit, Agos o altra banca o finanziaria);
  • raggiunto le condizioni per fare richiesta di rinnovo (che variano a seconda che si faccia una richiesta di cessione decennale o se ad esempio ci si sta avvicinando al pensionamento ma si è ancora dipendenti in servizio).

tb Rinegoziazione cessione del quinto: guida partica

Rinegoziazione cessione del quinto dello stipendio o pensione: limiti per richiederla

Ci sono tre situazioni differenti che possono imporre o meno dei limiti per il rinnovo cessione del quinto. La legge dice che bisogna aver rimborsato almeno il 40% delle rate prima di poter richiedere una rinegoziazione della cessione del quinto.

Quindi, considerato che la durata di un piano di ammortamento parte da almeno 24 mensilità, allora la situazione dovrà essere la seguente:

  • per 120 rate almeno 48 rimborsate;
  • nel caso di 108 mensilità almeno 44;
  • per 96 mensilità almeno 39 rimborsi.

Come è evidente il calcolo è semplice perché basta calcolare il 40% del piano di ammortamento scelto e se è stato raggiunto almeno il numero pari di rate da rimborsare al 40% calcolato allora non ci sono particolari altri limiti per richiedere il rinnovo.

Il discorso cambia se chi vuole fare la domanda di rinegoziazione cessione del quinto sta per andare in pensione. In questo caso dovrà attendere che si passi alla condizione di pensionato per richiedere il rinnovo.

Rinegoziazione cessione del quinto: come passare da 5 a 10 anni

Infine c’è l’ultima situazione che è l’unica che svincola da vere limitazioni. Si tratta del caso in cui si fa la richiesta di negoziazione cessione del quinto pensione o stipendio avendo in corso una cessione al massimo quinquennale, volendo passare a quella decennale. In questo caso si fa la richiesta senza dover calcolare il 40% di rate rimborsate.

Bisogna però tener presente che non è detto che se la cessione è stata concessa lo sarà automaticamente anche il rinnovo (leggi di più sulla cessione rifiutata).

Nel frattempo può essere cambiata la politica di credito della società o banca finanziatrice (in questi casi è buon norma cercare presso altre società), oppure può essere peggiorata la situazione economica del datore del lavoro che non è considerato più “assicurabile”, ecc (vedi come fare un preventivo online per la cessione del quinto).

tb Rinegoziazione cessione del quinto: guida partica

Rinegoziazione cessione del quinto della pensione: in cosa consiste?

Con il rinnovo o la rinegoziazione della cessione del quinto si ha sempre lo stesso effetto, se accordata: la cessione del quinto precedente viene estinta anticipatamente e completamente e viene fatta una nuova cessione del quinto.

Quindi cambieranno anche le condizioni economiche applicate, il che può essere un vantaggio se i tassi nel frattempo si sono abbassati, mentre è uno svantaggio se le condizioni nel complesso economiche del mercato sono peggiorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.