Prestito pluriennale Inps: requisiti e funzionamento

Il prestito pluriennale Inps ex Inpdap è un tipo di finanziamento che ha lo stesso funzionamento della cessione del quinto. Infatti la rata massima rimborsabile, che impatta anche sull’importo ottenibile, è pari al massimo di un quinto dello stipendio o della pensione.

Esistono due tipologie di prestito pluriennale Inps ex Inpdap, diretto e indiretto. Entrambe possono essere richiesti solo da dipendenti pubblici o pensionati ex Inpdap che siano iscritti nel Fondo della Gestione Unitaria e che abbiano raggiunto l’anzianità contributiva richiesta.

Quindi, ad esempio, non è sufficiente essere un docente di una scuola pubblica, ma bisogna anche aver chiesto l’iscrizione al fondo della Gestione Unitaria e aver maturato le altre condizioni.

Prestito pluriennale Inps requisiti

Riprendiamo in modo più dettagliato i requisiti che bisogna avere per richiedere un prestito pluriennale Inps, che dovranno essere sia oggettivi che di tipo soggettivo.

tb Prestito pluriennale Inps: requisiti e funzionamento

Requisiti soggettivi prestito pluriennale Inps

  1. Iscrizione al fondo gestione Unitaria per le prestazioni creditizie e sociali: l’iscrizione non è automatica ma va richiesta e non si mantiene nel passaggio dallo stato di dipendente a quella di pensionato. Quindi se si è stati dipendenti pubblici e si è fatta l’iscrizione e la contribuzione in questa condizione, quando si va in pensione bisogna richiedere (se lo si vuole) di nuovo l’iscrizione, questa volta nello status da pensionato;
  2. Maturazione dei tempi della contribuzione minima (corrispondente a 4 anni di anzianità);
  3. Maturazione di non meno di 4 anni di anzianità lavorativa valida per la pensione;
  4. Per i dipendenti titolarità di un contratto a tempo indeterminato, mentre se è a tempo determinato bisogna vantare una durata residua che sia almeno pari a quella della durata del prestito pluriennale.

Requisiti oggettivi prestito pluriennale Inps

A differenza delle normali cessioni del quinto, il prestito pluriennale Inps può essere richiesto se ci sono dei requisiti oggettivi specifici.

Nel particolare ci devono essere delle motivazioni dimostrabili per le quali si ha bisogno della liquidità reperibile con il finanziamento, ed entro le somme massime finanziabili.

Il prestito pluriennale Inps può avere due durate ovvero fino a 60 rate oppure fino a 120 rate. Per ciascun tipo di durata esistono delle motivazioni ben specifiche. Non è l’importo ma la motivazione che determinerà la durata massima ottenibile.

Per conoscere nel dettaglio tutte le motivazioni per le quali si può richiedere il prestito pluriennale Inps, con relativo importo massimo e durata limite sfruttabile si deve consultare il regolamento apposito. Le motivazioni sono molteplici, come:

Attenzione: ribadiamo come questi siano solo alcuni esempi variabili, tra l’altro, in base al regolamento vigente. Bisogna inoltre considerare che si ha un tempo massimo per richiedere il prestito pluriennale.

Questo varia anche in funzione della data in cui si verifica l’evento o la necessità per la quale si richiede il prestito pluriennale Inps.

Il prestito pluriennale Inps indiretto, che viene erogato da Istituti di credito e garantiti con l’apposito fondo Inps ex Inpdap, richiede le stesse motivazioni e requisiti previsti per quello diretto.

Prestito pluriennale Inps: differenze tra quelli diretti e indiretti

Come già parzialmente evidenziato tra il prestito  diretto e indiretto non ci sono differenze tra la motivazione, i requisiti e le durate, e anche le modalità di rimborso. Tuttavia c’è molta differenza sui tassi e sui limiti di accessibilità.

Per quanto riguarda i tassi quello indiretto è fisso al 3,5% indipendentemente dalla durata (se 60 o 120 rate) e il cambio del tasso è possibile solo da regolamento.

Quello garantito o indiretto invece vede i tassi, al di sotto di una soglia stabilita con convenzione, sono liberamente stabiliti da ciascuna banca o finanziaria aderente. Ciò porta anche a una differenza di modalità di richiesta.

tb Prestito pluriennale Inps: requisiti e funzionamento

Prestito diretto: richiesta

La domanda va fatta in modo telematico entrando in Domande web Prestiti Pluriennali, usando il pin dispositivo. Alla richiesta vanno allegati: documenti che dimostrano o autocertificano il motivo di bisogno di liquidità e certificato medico (con data al massimo di 45 giorni).

Prestito  indiretto: richiesta

Ci si deve rivolgere a una delle banche convenzionate con l’Inps ex Inpdap. Quindi la domanda va fatta tramite l’apposito modulo compilato e inoltrato dalla propria amministrazione alla banca scelta, al quale va allegato certificato medico. Dopo la fase di valutazione della banca o finanziaria si ha l’inoltro all’Inps per le ultime fasi di accertamento e valutazione.

Bocca Christian

Bocca Christian

Amante del web nelle sue più ampie sfaccettature, scrive da anni su i più svariati argomenti. Web Master di Migliorprestito.org sovraintende ad una redazione di primo livello formata da autori di decennale esperienza nella scrittura, giornalisti ed in generale personale qualificato nell'ambito finanziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per vedere la nostra privacy policy accedi al link: https://migliorprestito.org/privacy-policy/ Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli alla pagina della Privacy. Cliccando su 'Accetta' si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per la normativa vedi: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/regolamentoue/guida-all-applicazione-del-regolamento-europeo-in-materia-di-protezione-dei-dati-personali

Chiudi