Prestito decennale Inpdap per matrimonio: come richiederlo?

Esiste un prestito decennale Inpdap per matrimonio? Quali sono le eventuali alternative proposte dall’Inps? Proviamo in quest’articolo ad approfondire il discorso.

All’interno del prestito decennale Inpdap infatti troviamo la motivazione per ristrutturazione, l’acquisto di una casa, ma per il matrimonio si deve rientrare nel prestito quinquennale.

Quindi diciamo subito che non c’è la possibilità di richiedere, per chi ha i requisiti, il prestito decennale Inpdap per matrimonio, per sé o per un figlio. Ribadiamo ancora che bisogna optare per la durata al massimo di 60 rate.

E’ per questo più corretto parlare semplicemente del prestito pluriennale Inpdap per matrimonio.

Per quanto riguarda le condizioni, valgono sempre quelle standard ovvero: tasso al 3,5%, più commissione dello 0,5% per spese amministrative e quota fondo di copertura del rischio per la componente assicurativa (vedi tabelle). Vediamo tutto nel particolare.

?42398951C2110653016 Prestito decennale Inpdap per matrimonio: come richiederlo?

Condizioni e importi per il prestito pluriennale Inpdap per matrimonio

Nell’articolo 19 del regolamento dei prestiti pluriennali Inpdap troviamo proprio il matrimonio per l’iscritto o un suo figlio, come motivazione per poterlo richiedere.

La somma massima che può essere richiesta è di 23 mila euro. Ovviamente si deve trattare di un evento che sia “dimostrabile” anche se è accettata anche l’autocertificazione in fase di domanda (ma in caso di richiesta di ulteriore documentazione bisogna poterla esibire).

Attenzione: anche se la domanda viene fatta dal padre (o dalla madre) e dal figlio (o figlia), entrambi iscritti al Fondo della Gestione Unitaria per le prestazioni creditizie e sociali,  la somma complessivamente concessa non potrà comunque superare i 23 mila euro.

Come già più volte affermato non esiste un prestito decennale inpdap per matrimonio e la durata si ferma a cinque anni.

Prestito pluriennale Inpdap per matrimonio: documenti necessari

Ferma restando la procedura telematica di avvio della domanda e successivo invio della documentazione necessari, per richiedere il prestito pluriennale (non decennale) Inpdap per matrimonio, anche per il figlio, si devono poter presentare:

  • autocertificazione del matrimonio che deve essere stato celebrato non oltre un anno dalla data di richiesta. Se il matrimonio non è stato ancora celebrato allora può essere presentata la dichiarazione sostitutiva delle avvenute pubblicazioni;
  • autocertificazione dello stato di famiglia o in alternativa autocertificazione che deve attestare il rapporto di parentela con il figlio per il quale si chiede il prestito Inpdap. Ovviamente se è presente nello stato di famiglia basta questo documento.

<tb Prestito decennale Inpdap per matrimonio: come richiederlo?

Prestito pluriennale Inpdap per matrimonio: requisiti necessari

Il primo fondamentale requisito è l’essere iscritto alla “Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali” da almeno 4 anni (anche come anzianità contributiva al fondo stesso). Per i lavoratori in servizio è necessario avere un contratto a tempo indeterminato, oppure determinato ma di durata superiore o uguale ai 3 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *