Paypal a rate conviene? Funzionamento e costi

Sharing is caring!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner".

Per dilazionare il pagamento dei propri acquisti oggi è possibile accedere anche a Paypal a rate. Ma che cosa è in realtà, come funziona e soprattutto quanto costa? Scopriamo insieme le risposte a queste domande.

Paypal a rate: dove usarlo

Questo forse è l’aspetto più interessante di questa soluzione rateizzata. Come evidenziato dal sito ufficiale sono infatti potenzialmente milioni i siti online dove poter pagare a rate. Questo lo rende tra le altre cose un’alternativa interessante per pagare a rate con Paypal su Ebay (ma non su Amazon).

Tra le altre cose pur pagando a rate non si perde il classico programma protezione acquisti del colosso americano che ricordiamo tutela l’acquirente in caso di bene non arrivato o non corrispondente a quanto acquistato.

Paypal a rate: come funziona

Il funzionamento è abbastanza semplice, replicando in maniera abbastanza netta quello di noti prodotti come Klarna, Scalapay, ecc. A differenza di questi, però, tutto è interno al pagamento Paypal.

Nella pratica la procedura parte come se si pagasse normalmente con Paypal e solo all’interno della propria pagina personale si procederà alla scelta di Paypal a rate (biffandolo ad esempio al posto della carta come evidenziato nell’immagine seguente).

Schermata-2022-01-24-alle-11.37.06 Paypal a rate conviene? Funzionamento e costi
Cliccando su Continua si formalizzerà la richiesta del finanziamento (N.B. Si tratta di un finanziamento come ben evidenziato dal sito ufficiale) che dopo una breve verifica potrà essere accettato o rifiutato. In caso di accettazione si potrà completare l’acquisto.

Ricordiamo che la suddivisione del costo avverrà in 3 rate ‘spalmate’ in due mesi. La prima verrà comunque pagata subito alla pari di un acconto.

Attenzione:  Paypal a rate non deve essere richiesto, se disponibile risulterà direttamente all’interno dell’area personale tra gli altri metodi di pagamento. La disponibilità e legata sia al titolare del conto che all’acquisto (vedi Ps5 a rate).

La rateizzazione è con Paypal con l’esercente che riceverà in toto la cifra pagata. La restituzione delle rate avverrà automaticamente da carta di credito/debito o conto (a seconda del metodo di pagamento principale del proprio conto Paypal).

Quanto costa: condizioni generali

La risposta in questo caso è molto semplice e cioè zero. Non sono infatti richiesti interessi, spese di apertura pratica, invio notifiche, ecc. Proprio per questo, come riportato dal sito ufficiale sia il Tan che il Taeg sono pari a zero.

Zero anche per gli oneri di mora ed in caso di penale per estinzione anticipata, sempre possibile entro i 2 mesi del piano di ammortamento.  In base a quanto evidenziato sul sito ufficiale a gennaio 2022 gli importi dilazionabili possono andare da trenta a 2000 euro.

Come tenere sotto controllo i pagamenti

Visto l’anima online di Paypal non stupisce come il controllo avvenga attraverso l’apposita sezione dell’app o del sito. All’interno della sezione “Paga in 3 rate” sarà infatti possibile vedere tutto delle proprie rateizzazione passate ed ‘in corso’.

tb Paypal a rate conviene? Funzionamento e costi

Paypal a rate: anche rifiutato?

Come già più volte detto stiamo parlando di un vero e proprio finanziamento che potrà quindi essere rifiutato in base ai controlli del colosso americano presso le banche dati. Banche dati a cui si verrà segnalati a maggior ragione in caso di eventuali disguidi legati ai pagamenti.

Per non vedere rifiutato a monte l’accesso alla dilazione sono essenziali solo 3 requisiti e cioè avere la maggiore età, una residenza in Italia e logicamente la verifica del proprio conto e del metodo di pagamento connesso.

In conclusione, alla pari di un prestito più ‘tradizionale’, è essenziale appurare la propria capacità reddituale prima di procedere alla richiesta.

Bocca Christian

Amante del web nelle sue più ampie sfaccettature, scrive da anni su i più svariati argomenti. Web Master di Migliorprestito.org sovraintende ad una redazione di primo livello formata da autori di decennale esperienza nella scrittura ed in generale personale qualificato nell'ambito finanziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per vedere la nostra privacy policy accedi al link: https://migliorprestito.org/privacy-policy/ Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli alla pagina della Privacy. Cliccando su 'Accetta' si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per la normativa vedi: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/regolamentoue/guida-all-applicazione-del-regolamento-europeo-in-materia-di-protezione-dei-dati-personali.Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per vedere la nostra privacy policy accedi al link: https://migliorprestito.org/privacy-policy/ Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli alla pagina della Privacy. Cliccando su 'Accetta' si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per la normativa vedi: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/regolamentoue/guida-all-applicazione-del-regolamento-europeo-in-materia-di-protezione-dei-dati-personali

Chiudi