Prestito Ristrutturazione UniCredit 2019: ecco Rinnova

Il decreto legge n°63 del 04/06/2013 con le sue successive proroghe (anche con la legge di stabilità vigente) rende ancora molto conveniente effettuare la ristrutturazione sulla propria abitazione.

Il Prestito Ristrutturazione UniCredit riprende e riparte dai vantaggi collegati a questo decreto legge, strutturando un’offerta adatta tanto alle opere di ristrutturazione di modesta entità che per quelle di tipo strutturale.

?45215571C546393080 Prestito Ristrutturazione UniCredit 2019: ecco Rinnova

Prestito Ristrutturazione UniCredit: principali caratteristiche

Per garantire un’offerta completa e che si adatti a tutti i tipi di necessità, il Prestito Personale Ristrutturazione UniCredit (un prestito che rientra in quello personale ma finalizzato alla ristrutturazione) permette di richiedere da un minimo di 5000 euro fino ad un massimo di 100 mila euro (vedi anche Creditexpress di UniCredit).

Per la durata ampia scelta: da un minimo di 36 mesi fino ad un massimo di 120 mensilità. Il Tan massimo è del 10,20% annuo ma se si hanno le condizioni per poter usufruire dei vantaggi fiscali dovuti al decreto legge.

Il tasso Tan applicato fisso annuo sarà pari al 6,50% (Tasso valido a Dicembre 2018).

Il rimborso delle rate, fatto tramite rid bancaria, può essere fatto sia su conto corrente che su ricaricabile Genius Card (per prestiti fino a 30000 euro).

Prestito Ristrutturazione UniCredit: costi accessori

Il Prestito Ristrutturazione UniCredit prevede costi accessori medi. L’imposta di bollo è di 16 euro come da normativa vigente.

Poi si devono aggiungere le spese di comunicazione di 61 centesimi l’una e le spese di istruttoria pari all’1% dell’importo richiesto ma comunque senza poter superare la soglia massima di 500 euro.

Schermata-2018-12-09-alle-11.59.23 Prestito Ristrutturazione UniCredit 2019: ecco Rinnova

Se si desidera si possono aggiungere le coperture assicurative per le quali il calcolo va fatto in funzione dell’età dei richiedenti e del tipo di attività lavorativa svolta (dipendente pubblico, privato oppure autonomo).

Conclusioni: conviene il Prestito Ristrutturazione UniCredit

Il Prestito Personale Ristrutturazione UniCredit è un buon prodotto considerati i costi medi che prevede.

Prendendo come esempio uno di quelli riportati sul sito ufficiale UniCredit su una somma richiesta di 50000 euro da rimborsare in 96 rate.

Vediamo che se non si ha la possibilità di sfruttare il tasso agevolato, ma si applica il Tan fisso del 9,90% l’importo della rata sarà di 756,07€.

I costi di istruttoria saranno di 500 euro (aggiungendo imposta di bollo 16 euro, più le altre spese di bollo e rendicontazione), il Taeg sarà dell’11,46% e l’importo da restituire al termine sarà di poco inferiore ai 75000 euro.

Se invece si ha la possibilità di sfruttare il tasso Tan al 6,5% la rata sarà di 669,31 euro, le altre spese rimarranno invariate e si arriverà ad un Taeg del 7,01%.

?44720282C915549956 Prestito Ristrutturazione UniCredit 2019: ecco Rinnova

Prestito Ristrutturazione UniCredit: come richiedere un preventivo

Visto il carattere fortemente personalizzato dei prestiti UniCredit per ottenere un preventivo gratuito e senza impegno è necessario prendere un appuntamento in filiale. Come fare è molto semplice, basta infatti:

  1. cliccare su un banner pubblicitario (sicuramente presente anche su questo articolo);
  2. cliccare su ‘Fissa un appuntamento’;
  3. compilare il form con i propri dati, l’orario preferito per il contatto e soprattutto la filiale preferita (più comoda o vicina);
  4. attendere il ricontatto da parte di UniCredit.

Ricordiamo che il preventivo per il Prestito Personale Ristrutturazione UniCredit potrà portare alla Rata Tonda.

Si tratta di un importo ‘arrotondato’ per permettere al cliente di gestire al meglio la rata stessa che, come già detto, rimarrà uguale per tutta la durata del piano di ammortamento.

Lucia Aculieda

Lucia Aculieda

Autrice poliedrica è laureata in Economia e Commercio. Ha un'ampia esperienza su tutto ciò che è legato ai prestiti personali sia per quanto riguarda i prodotti delle varie banche e finanziarie che per l'aspetto normativo. Ha scritto anche un saggio psicologico e numerosi libri per bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per vedere la nostra privacy policy accedi al link: https://migliorprestito.org/privacy-policy/ Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli alla pagina della Privacy. Cliccando su 'Accetta' si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per la normativa vedi: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/regolamentoue/guida-all-applicazione-del-regolamento-europeo-in-materia-di-protezione-dei-dati-personali

Chiudi