Carta revolving: cos’è, come funziona e a chi conviene?

Quando si ha bisogno di una somma immediata, per fare un acquisto imprevisto, per non perdere una vera occasione, e per non ritrovarsi nelle lungaggini di una richiesta di vero e proprio finanziamento, la soluzione più facile che si può incontrare è quasi sempre offerta dall’uso di una carta revolving.

Nel mercato dei sistemi di pagamento ormai tutte le principali finanziarie (come Agos e Compass) e le grandi banche (come Unicredit e Cariparma del gruppo Credit Agricole), prevedono almeno un prodotto che sia una carta revolving pura oppure una carta di credito con opzione revolving.

Una scelta fatta per soddisfare le esigenze dei propri clienti, e agevolare l’accesso al credito per piccole somme (che difficilmente supereranno i 5000 euro) specialmente per coloro che sono senza busta paga.
tb Carta revolving: cos’è, come funziona e a chi conviene?

Convengono le carte revolving?

Quando si deve trattare l’aspetto della convenienza si deve scendere nel merito di due serie di valutazioni: quello della convenienza intesa in modo ‘economico’ e quella dell’opportunità e dei vantaggi che si possono avere anche guardando al tipo di necessità del momento.

E’ quindi indubbio arrivare alla conclusione, senza il rischio di venire smentiti, che avere sempre una riserva di denaro da poter utilizzare quando si ha necessità o quando si ritiene opportuno per non andare a toccare altri tipi di risparmi o prodotti (ad esempio un fido bancario già utilizzato), è un valore aggiunto per chiunque.

Qual’è la migliore?

Per quanto riguarda invece la convenienza dal punto di vista economico, si deve entrare nel merito delle condizioni proposte dalle varie carte revolving, perché i costi e i tassi di interesse potranno essere notevolmente differenti.

Ad esempio, c’è Agos, che tra le varie carte prevede la carta revolving Zerus che oltre i 500 euro permette di rimborsare gli acquisti a tasso zero (leggi ad esempio Pagodil), rinunciando a una lunga durata di rateizzazione ma che rimane comunque congrua al plafond della carta stessa (vedi anche Numero verde Agos).

Conveniente anche la carta revolving Cartesio di Cariparma, che ha tassi nella media (più conveniente nella versione Mutuo) e prevede un plafond di ben 5000 euro o Flexia di Unicredit che offre, oltre al rimborso a saldo, ben due modalità di rimborso in comode rate, ecc.

Quindi la scelta dovrà dipendere sia dal tipo di prodotto che la propria banca può offrire, e dal tipo di uso che si intende farne (occasionale per emergenze, oppure per razionalizzare alcune spese come ad esempio la polizza rc auto, ecc).

Esempio di carta revolving: come funziona carta Flexia di Unicredit?

Carta Flexia è una delle credit card più apprezzata a livello mondiale. Offerta da Unicredit presenta una funzionalità optional revolving.

Per ogni acquisto si potrà scegliere se procedere alla rateizzazione oppure pagare a saldo alla pari di una normale carta di credito. La Flexia Classic ha un costo di emissione pari a 10 euro ed un canone di 38 euro su base annuale.

Da sottolineare a riguardo l’applicazione da parte di Unicredit di frequenti promozioni come quella che garantisce l’azzeramento del costo di emissione e del canone per quanto riguarda il primo anno per le carte richieste entro il 31 luglio 2017.

Per quanto riguarda i tassi, il Tan ed il Taeg Carta Flexia presenta valori in linea con le carte revolving più convenienti anche se logicamente non raffrontabili con quelli proposti dai prestiti personali finalizzati. Di contro Carta Flexia offre una sorta di ‘prestito in tasca’ attivabile in base alle necessità anche tramite una semplice telefonata al numero verde Unicredit 800078777.


?42461831C1524674698 Carta revolving: cos’è, come funziona e a chi conviene?

Conclusioni

La carta revolving, così come ogni altro sistema di pagamento che mette a disposizione una linea di credito, va usata in modo intelligente e con il giusto livello di prudenza e maturità, necessari per evitare di trovarsi eccessivamente indebitati. Per il resto non va considerato né come la soluzione a un bilancio che non funziona i modo fluido perché le entrate e le uscite non trovano normalmente nella quotidianità un equilibrio, e né come una soluzione da evitare ad ogni costo.

Lista carte revolving

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress spam blocked by CleanTalk.